a cura di Sandro Polo e Silvia Calvarese
Parco Archeologico dei Porti Imperiali di Claudio e di Traiano, Fiumicino (RM)

SECONDA edizione | settembre-ottobre 2018

ARTEPORTO
Oltremare

Artiste/i in mostra: Paolo Assenza, Colette Baraldi, Luigi Battisti, Giancarlino Benedetti Corcos, Paolo Bielli, Enrico Borghini, Tommaso Cascella, Angelo Colagrossi, Publia Cruciani, Gino D’Ugo, Jakob de Chirico, Carlo De Meo, Cecilia De Paolis, Davide Dormino, Stefania Fabrizi, David Fagioli, Elizabeth Frolet, Pino Genovese, Marina Haas, Alfonso Maria Isonzo, Susanne Kessler, Carmine Leta, Giovanni Longo, Mauricio Lupini, Mauro Magni, Elisa Majnoni, Fabio Mariani, Roberto Micheli, Susanna Micozzi, Alberto Parres, Pietro Perrone, Ascanio Renda, Giulia Ripandelli, Massimo Ruiu, Geremia Russo, Barbara Salvucci, Silvia Scaringella, Elisabetta Sonnino, Thomas Spielmann, Cornelia Stauffer, Paolo Torella, Salvatore Travascio, Mara van Wees.

La mostra d’arte contemporanea ARTEPORTO. Oltremare presenta le opere di più di 40 artisti che, con le loro installazioni site specific ispirate allo spirito del luogo, alla storia di Porto e dei suoi bacini e alla complessa relazione tra area archeologica e spazio urbano contemporaneo, occupano un luogo unico al mondo per importanza storica, fascino e bellezza.
La mostra promossa dall’associazione GAF – Glocal Art Factory, è realizzata in collaborazione con il Parco Archeologico di Ostia Antica, con il contributo del Comune di Fiumicino e in collaborazione con Navigare il Territorio, Galleria Curva Pura e Francesca Perti.
ARTEPORTO. Oltremare parte dalla suggestione di uno dei colori più preziosi nella storia dell’arte: il blu oltremare. Una sfumatura cromatica profonda, intensa e brillante allo stesso tempo. Il colore di mari, fiumi, laghi, il colore dell’acqua. Oltremare è anche lo sguardo dell’uomo proiettato lontano, il desiderio di esplorare oceani, terre e superare limiti e confini. A quest’attitudine si legano le storie che nascono nei porti, nelle città costiere, lungo le rotte, le esperienze umane che attraversano gli spazi trasformandosi durante il tragitto.
Oltremare è anche il bisogno innato di andare oltre il tangibile, di approdare nei luoghi invisibili e misteriosi degli dei e della mente, di tornare a guardare i manti blu della madonne gotiche e rinascimentali che evocano le profondità marine o l’immensità della volta celeste.


Prima edizione | ottobre 2016

ARTEPORTO
L’arte contemporanea incontra Portus
in collaborazione con Francesca Perti, BQB Gallery e Monserrato Arte 900

Artiste/i in mostra: Giampaolo Atzeni, Paolo Bielli, Enrico Borghini, Angelo Colagrossi, Publia Cruciani, Cecilia De Paolis, Claudio Di Carlo, Maria Giulia Fabbri, Stefania Fabrizi, David Fagioli, Pino Genovese, Alfonso Maria Isonzo, Susanne Kessler, Mauro Magni, Elisa Majnoni, Susanna Micozzi, Alberto Parres, Pietro Perrone, Ascanio Renda, Eros Renzetti, Giulia Ripandelli, Silvia Scaringella, Cornelia Stauffer, Paolo Torella.

Per la prima volta il Parco Archeologico dei Porti Imperiali di Claudio e Traiano di Fiumicino apre all’arte contemporanea. L’incontro tra passato e presente genera nuove suggestioni, cortocircuiti, attualizza e rilegge la storia attraverso lo sguardo dell’artista, in un gioco di contrappunti tra sito archeologico e spazio urbano. Ventiquattro gli artisti invitati a realizzare opere site specific o performance ispirate al paesaggio, alla natura del luogo e alla storia degli antichi porti imperiali romani.
I lavori, quasi tutti di grandi dimensioni, nascono dalle impressioni evocate dalle imponenti rovine del luogo, dal particolare paesaggio naturale, dalla storia e dall’atmosfera del sito, raccontano il contemporaneo attraverso interventi che hanno forme, materiali e linguaggi artistici diversi, come tasselli di un mosaico che nel loro insieme ricostruiscono un’immagine complessa.
Da sempre punto di approdo e partenza di uomini e merci, Fiumicino, e in particolare quest’area che ne ha mantenuto la vocazione attraverso lo sviluppo dell’aeroporto, diviene luogo ideale per la realizzazione di opere che “giocano” non solo con il mito, la storia, il fascino romantico dell’antico, ma anche con l’idea di viaggio, di migrazione, di attraversamento di confini. L’iniziativa promossa dal Parco Archeologico di Ostia Antica è patrocinata dal Comune di Fiumicino.

Un poetico sguardo sui protagonisti delle mostre “Arteporto. L’arte contemporanea incontra Portus” (Porti imperiali di Claudio e di Traiano, Fiumicino, ottobre 2016) e “Rompete le righe” (ex studio di Sandro Chia all’Orto Botanico, Roma, febbraio 2017), a cura di Sandro Polo, Silvia Calvarese e Elisabetta Sonnino, in collaborazione con BQB Gallery e Monserrato Arte 900.